Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 25 novembre 2011

Una serie di eventi per la Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne. Di seguito il comunicato stampa:

La rete “Non è un paese per donne?“, costituitasi un anno fa tra le associazioni e i gruppi presenti e attivi sul territorio contro la violenza alle donne, presenta le sue attività in un unico cartellone, con l’intenzione di non rendere la giornata internazionale contro la violenza sulle donne solo una data simbolica o solo una ricorrenza.

I dati e i numeri  relativi agli atti di violenza contro le donne si fanno sempre più preoccupanti e non è più possibile tacere sull’incessante aumento delle donne vittime di violenza negli ultimi anni, solo dall’inizio del 2011 in Italia sono circa 180 le donne uccise dai loro compagni, mariti, familiari.

Tuttavia  la violenza contro le donne non si limita al femminicidio, forma più estrema ed esasperata di una cultura maschilista, patriarcale, machista, ma si esprime spesso in maniera più sottile e meno eclatante, non per questo meno pericolosa  attraverso lo stupro, l’omofobia imperante, la violenza psicologica, il ricatto economico, la reificazione e il dileggio istituzionalizzato del corpo femminile, le molestie e il mobbing in ambito lavorativo. E’ dunque per noi indispensabile una mobilitazione continuativa, propositiva e trasversale contro questo stato di cose. Donne, uomini, omosessuali ed eterosessuali scendono in piazza per mettere in discussione l’equazione: maschilità=virilità=violenza in nome di un approccio condiviso e visibile rispetto al tema della sopraffazione ai danni delle donne e per una nuova concezione dei rapporti tra i sessi, svuotata dai retaggi imposti dalla cultura patriarcale.

Abbiamo scelto di indossare durante il falsh mob di tutta la rete una maschera bianca sul volto a indicare l’annullamento della personalità della donna che subisce violenza e sopraffazione, ma toglieremo tutte e tutti insieme le maschere perché si può e si deve uscire dalla violenza. Perché le donne siano consapevoli che con la denuncia e l’autodeterminazione si può uscire dal silenzio e dalla solitudine in cui relega la violenza.

La rete antiviolenza “Non è un paese per donne?” sente forte l’esigenza e la volontà di proseguire le attività e le iniziative sul territorio, sia come monitoraggio della situazione locale, sia come ricerca e discussione politica sulle cause e le motivazioni della violenza sulle donne.

Chiunque voglia far parte della rete, può indicarci il suo email da inserire nella mailing list “Non è un paese per donne?”

Le iniziative:

25 novembre:

ore 18.00 – libreria Libri&Libri le Persone Libro dicono a memoria testi sulla violenza alle donne;

ore 19.00 – Via Sparano, Piazza S. Ferdinando flash mob rete antiviolenza;

ore 20,30 – Zona Franca, via marchese di montrone 80, proiezione del documentario ” Vogliamo anche le rose ” di Alina Marazzi, storie di donne diverse che hanno vissuto l’Italia degli anni ’60-70, a cura della Rete della Conoscenza Puglia.

ore 21.00 – Ex Palazzo delle Poste “Libellule senza ali” monologhi in due atti di Daniela Baldassarra interpretato e diretto da Antonella Carone, a cura di Giraffa Onlus;

ore 21.00 – Preview Party del Bari Queer Festival presso Glamorama;

27 novembre:

ore 18.00 – Taverna del Maltese proiezione del documentario “Sin by Silence – il peccato del silenzio” a cura di Desiderandae;

12 dicembre:

presentazione del libro “Amore e violenza” di Lea Melandri, parteciperà l’autrice, Stefano Ciccone di Maschile Plurale, Magda Terrevoli Presidente Commissione Pari Opportunità Regione Puglia,  a cura di UnDesiderioincomune.

Partecipano alla rete:

Agedo Puglia;

Amnesty Bari;

ARCA – Centro di Iniziativa Democratica;

Arcilesbica Mediterranea;

CDCDonne – Centro di Documentazione e Culture delle Donne Bari;

Cime di Queer – Collettivo GLBTIQ;

Collettivo Clitoridee;

Desiderandae;

GEP – Gruppo Educhiamoci alla Pace;

Giraffa Onlus;

Commissione Pari Opportunità Regione Puglia;

Kasamatta;

KéBari;

Link Bari;

Persone Libro;

Rete della Conoscenza Puglia;

Safiya Onlus – Polignano a Mare;

UnDesiderioincomune;

UAAR – Unione Atei e Agnostici Razionalisti circolo di Bari;

Uds Bari;

Uomini in Gioco – rete Maschile Plurale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: