Richiesta di aiuto contro le “terapie riparative”, petizione online e video di la7

Come primo atto concreto contro le “terapie riparative” di Nicolosi (che, lo ricordo, sarà in Italia il 21 e il 22 maggio per presentare il suo nuovo libro sul riorientamento sessuale) chiedo di fare copia e incolla della lettera sottostante e di inviarla agli indirizzi e mail degli ordini di medici, psicologi e psichiatri (trovate gli indirizzi e e-mail di seguito).
Vi chiedo di spendere dieci minuti del vostro tempo per una causa che ci riguarda tutt* e vi chiedo di diffondere il più possibile questa iniziativa. Vi annuncio inoltre che vorrei fare la stessa cosa per chiedere a programmi del livello di Report e di Presa diretta di occuparsi del caso Nicolosi e di smascherare chi c’è veramente dietro quest uomo e le sue associazioni che stanno prendendo piede in tutto il mondo.
Insieme possiamo farcela
Marino Buzzi
——————————————
E-mail da inviare ai seguenti indirizzi:
info@cnopsicologi.it
redazione@altrapsicologia.it
tutela@altrapsicologia.it
segreteria@fnomceo.it
redazione@osservatoriopsicologia.it
——————————————-

Alla cortese attenzione di:

Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi
Altrapsicologia
Federazione Nazionale Ordine Medici Chirurghi e Odontoiatri

Gentil* Signor*,
il 21 e il 22 Maggio 2010 a Brescia, in occasione della presentazione del nuovo libro di Joseph Nicolosi, che si professa psichiatra e psicoterapeuta, si terrà un seminario che tratterà anche il tema delle terapie riparative.
Come certo saprete Nicolosi è a capo del NARTH (National Association for Research & Therapi of Homosexuality) con sedi in tutto il mondo ed è il principale ideatore della cosiddetta “terapia riparativa” che si propone di “guarire” gli/le omosessuali per dar loro un “corretto” indirizzo sessuale.
L’omosessualità non è più considerata una malattia da molti anni, come si evince dal DSM IV, eppure continuiamo a trovare medici ( o presunti tali) che cercano di curarla proprio come una malattia.
La terapia riparativa è pericolosa a causa degli effetti disastrosi che può avere su menti fragili e facilmente condizionabili. Spinge le persone a non vivere serenamente la propria identità sessuale e affettiva e non riconosce l’omosessualità come una variabile naturale della sessualità.
A queste terapie possono essere sottoposti/e anche minorenni obbligat* a prenderne parte dalle famiglie.
Se è vero che i rispettivi ordini di medici, psicologi e psichiatri non considerano più l’omosessualità come una malattia è giusto e doveroso che si rinneghino pubblicamente e attraverso ogni mezzo a disposizione le pratiche del dottor Nicolosi per impedire che, anche in Italia, prenda piede questa pericolosa prassi che spinge le persone omosessuali all’infelicità e che potrebbe suscitare nelle menti più fragili danni irrevocabili.
Da anni le persone GLBT (gay, lesbiche, bisessuali, transgender e transessuali) lottano contro ogni genere di discriminazioni e faticano, a causa di un clima diffuso di paura nei confronti dei diversi e di una forte omofobia, a vedere riconosciuti i propri diritti.
Il dottor Nicolosi, che è appoggiato da molte fondazioni religiose, induce non solo gli/le omosessuali a non accettarsi ma, in qualche modo, fa passare il messaggio che le persone GLBT non devono essere accettate per ciò che sono.
Chiedo, come cittadino, che le vostre associazioni e i vostri ordini prendano una posizione chiara sull’argomento.
Abbiamo bisogno di sapere come la pensano i/le medic*, gli/le psicolog* e gli/le pschiatr* italian*
Chiedo inoltre che si disconoscano pubblicamente i metodi e le terapie di Nicolosi e che si istituisca un comitato che si impegni a capire in che modo vengono messe in pratica le suddette terapie così da tutelare i/le eventuali pazienti.
Sarebbe utile anche avviare un serio e costruttivo dibattito sull’argomento promuovendo l’intervento di esperte ed esperti del settore.
Grazie per l’attenzione che vorrete riservare ai temi proposti
Cordialmente
[Nome e Cognome]
[Città]

petizione online: http://www.petizionionline.it/petizione/petizione-per-chiedere-a-report-e-a-presa-diretta-di-promuovere-uninchiesta-giornalistica-sulle-terapie-riparative/722

Qui il video del programma italian job di la7 che ha dedicato una puntata alle terapie riparative di Nicolosi, si può notare quanta accondiscendenza, ma anche opportunismo, si verifica da parte della chiesa.

Annunci

8 Risposte

  1. ehi ro, getta un’occhio a questa:

    e’ uno degli elfi che racconta la sua primissima esperienza (nel ’79!) in una comune gemella che si chiama pianbaruccioli, che esiste ancora e che ho visitato tempo fa..

    abbraccio!

    Mi piace

  2. Ciao scusa il disturbo, ma navigando in internet oggi mi è capitato tra le mani l’argomento delle terapie riparative, e sono rimasta allibita dall’esistenza di certe cose. Ma lo faranno anche parlare questo Nicolosi a Brescia?? Non va solo ad aumentare l’omofobia che si vede un pò ovunque? scusa ma volevo sapere un parere… ciao!

    Mi piace

  3. ciao Eleonora, a quanto pare questo dottore dovrà presenziare a Brescia il 21e il 22 maggio 2010 e ciò vuol dire che lo faranno parlare e, ovviamente, come tu stessa hai capito, andrà a incrementare oltre l’omofobia anche la falsità scientifica di base che una teoria simile sostiene, ovvero la malattia e la non naturalità dell’orientamento sessuale omosessuale. Come avrai potuto vedere nel video del link postato questa visione delle cose è ampiamente supportata dalle aree ecclesiastiche, quindi, è chiaro che ci sono altri poteri che reggono queste interpretazioni (pilotate) che sono vere storture della realtà. L’unica cosa che possiamo fare noi, nel nostro piccolo, è approfondire gli argomenti, smascherare le falsità e fare informazione di tutto questo. Sembra insignificante o di poco conto, ma anche far girare un video o filmato ha un suo impatto mediatico, la rete è un mezzo importante e, a volte, decisivo.

    Mi piace

  4. Hai perfettamente ragione,bisogna utilizzarla il più possibile la rete, per diffondere le notizie perchè purtroppo sono argomenti molto importanti secondo me. Secondo me c’è un momento nella vita di ognuno, o della maggior parte delle persone, che ci si interroga sulla propria sessualità, e far diffondere queste “terapie riparative” è una cosa altamente disgustosa e innaturale, perchè non è giusto se per colpa di tutto questo, le persone non possano accettare la propria vera sessualità e viverla con tranquillità e naturalezza. Ognuno deve amare chi vuole, indipendentemente dal sesso, nazionalità, colore ecc ecc. Io abito in un paese non grandissimo, e la cosa che più odio sono i pregiudizi in genere e qui da me, se ne sentono di tutti i colori su qualcuno che magari si presume solamente essere omosessuale, o sulle persone straniere, quindi non voglio nemmeno immaginare se poco poco si diffondano queste ca..volate sulle terapie riparative!!! Scusa se mi sono dilungata, ma non conosco, purtroppo, molta gente che condivide le mie idee, e con cui poterne parlare. Ciao!

    Mi piace

  5. se ti va puoi contattarmi privatamente, sono nel movimento in difesa delle persone LGBT di Bari. Un consiglio, un’opinione o idee condivise, come il confronto, non possono fare che bene e non possono che essere di supporto alle proprie motivazioni e alle curiosità che possono insorgere durante il percorso della vita.

    Mi piace

  6. Vengo fuori distrutto dalle terapie riparative Nicolosi, praticate anni fa anche in strutture pubbliche e su minorenni. Prego chiunque sappia e chi magari ha le ha subite di contattarmi all’indirizzo mail.
    Michele

    Mi piace

  7. ciao Michele, è bene che lasci un indirizzo e-mail per far in modo che chi ha subito queste pratiche possa, eventualmente, contattarti.
    Se ne hai voglia raccontaci di te!

    Mi piace

  8. […] busiest day of the year was March 11th with 81 views. The most popular post that day was Richiesta di aiuto contro le “terapie riparative”, petizione online e video di la7. <<Il giorno più trafficato dell’anno è stato l’11 ° con 81 visite a […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: