Sobrio Natale, povero anno anche col babbo natale della coca-cola

A Natale siamo tutti più buoni o tutti più ipocriti, questo era il titolo che volevo mettere a un post prima delle festività, ma un’impennata di buon senso e forse anche di pigrizia mi ha fatto desistere.

Sappiamo quasi tutti che le feste natalizie, da quanto spesso ho sentito, hanno il potere di infondere un senso di malinconia o addirittura tristezza: ma vi sieti mai chiesti il perchè? Io si sinceramente e un pensierino mi è venuto, forse anche un po’ banale, intrecciato, credo, anche a come ho vissuto io questo Natale. La nostra civiltà ha perso non il senso religioso in sè, ma ancor prima la spiritualità in sè e, della spiritualità, fanno parte anche quei legami con amici e parenti che potrebbero rendere un’esperienza scontata qualcosa invece di piacevole. L’uomo purtroppo è socialmente branco e noi da branco spesso siamo abituati a compiere dei gesti e a eseguire abitudini come automatismi; bene, il Natale è diventato un’abitudine paradossalmente pagana, un momento sacro, come la natività di Gesù, è diventato cenone, mangiate, giochi e soprattutto regali. Il giorno della nascita del Cristo lo si festeggia nell’ateismo (nel senso letterale del termine) più lampante. Questo, ora, mi riporta a ciò che alcuni miei parenti mi hanno raccontato. Da bambini c’era una tradizione in casa, circa nove giorni prima del Natale si eseguivano le novene vicino al presepe, queste preghiere erano un’anticipazione, un’attesa della natività del Nostro Signore. Poi, la notte di Natale (la vigilia), i più piccoli, quasi in processione, in fila indiana, con candele accese e il pupazzetto di Gesù Bambino tenuto fra le mani del più piccolo della famiglia, con indicazioni di un familiare, facevano nascere il Cristo nel presepe. La ritualità, da quanto mi è stato riferito, è molto più semplice eseguirla che descriverla, ma sicuramente aveva la caratteristica e l’importanza nel creare un’atmosfera spirituale natalizia molto particolare. L’educazione spirituale la si può dare tramite una ritualità anche molto semplice, soprattutto ai bambini la si può proporre con ludicità, ma questo non serve solo per un’educazione ai più piccoli, ma anche agli adulti, perchè in ogni gesto, anche quotidiano, compiamo un atto di formazione, siamo di esempio sia per l’altro, ma anche ci coinvolgiamo nell’esempio che diamo, insomma ci crediamo un po’ di più. In piccoli gesti ci può essere molta più sobrietà e coerenza che in quelli grossolanamente plateali.

Ora, questo Natale e capodanno per me è stato molto particolare rispetto allo scorso anno che è stato anticipato da un conflitto con i miei genitori quasi da resa dei conti, quest’anno invece, forse per la prima volta in famiglia, non ho avuto aspettative e quant’altro, e ciò, anche riguardo agli amici, mi ha fatto sentire meglio. Mi sento meglio sia per essermi liberata da alcune scorie e sia per continuare a liberarmi da altre, ma contemporaneamente soprattutto per l’idea di prospettarmi verso un anno di energia. Questo Natale forse è stato il più umile di tutti quelli precedenti, la crisi si è fatta sentire, meno cibo sulla tavola (oggi, primo dell’anno, non avevamo nemmeno lo spumante), regali quasi nulli, solo per la mia nipotina, e molta, molta semplicità. Ho anche parlato con persone che hanno festeggiato l’ultimo dell’anno completamente soli. Ora, queste feste sono state più modeste, ma più sobrie e, sarà forse per coincidenza, io mi sento meglio con me stessa perchè qualcosa in me sta cambiando, si sta trasformando. Oggi mi sento di dire che sono tranquillamente consapevole, sono sveglia e questo adesso mi rende soddisfatta di me. Ciao ragazzi che questo 2009, convenzionalmente uguale all’anno che è passato, sia spiritualmente causa di evoluzione, soprattutto nelle occasioni difficili che si presentano nella vita, nelle difficoltà: buon inizio di anno a tutti.

 

Rosalinda Maggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: