Omofobia vaticana

23/12/2008

Il pontefice aveva paragonato difesa della natura e lotta all’omosessualità

Sono numerose le associazioni per i diritti dei gay che hanno reagito con sdegno alle parole di Papa Benedetto XVI, che ieri aveva definito assolutamente necessario salvare l’umanità dalla macchia dell’omosessualità.

Durante il discorso contestato, tenuto per la fine dell’anno di fronte al personale del Vaticano, il Papa ha aggiunto inoltre che difendere la creazione divina non significa solamente tutelare la natura e l’ambiente, ma anche proteggere l’uomo da se stesso. Far sì che l’umanità si tenga lontana dall’assumere atteggiamenti omosessuali o transessuali avrebbe dunque la stessa importanza che tutelare l’ambiente. Queste considerazioni sono state definite “irresponsabili e inaccettabili” dal movimento britannico di gay e lesbiche, mentre Vladimir Luxuria, ex parlamentare italiana, ha definito “dolorose” le parole del pontefice: “Sono una persona nata di sesso maschile ma con un’anima e uno spirito femminile. E’ decisamente contraddittorio che il Papa consideri gli esseri umani fatti solo di carne, senza considerare l’aspetto spirituale dell’uomo”. Meno di un mese fa, il Vaticano aveva giudicato eccessiva e fuori luogo una risoluzione proposta alle Nazioni Unite per la depenalizzazione dell’omosessualità. 

Annunci

7 Risposte

  1. Chi include la diversità ed è Natura,
    Chi è l’ampiezza della terra e la volgarità e la sessualità
    della terra, e la grande carità della terra, e il suo equilibrio
    anche,
    Chi non per nulla ha guardato dalle finestre degli occhi e
    non per nulla nel suo cervello ha dato udienza ai
    messaggeri,
    Chi contiene credenti e miscredenti, chi è il più maestoso
    amante,
    Chi possiede debitamente uomo e donna, la sua una e
    trina porzione di realismo, spiritualismo, senso estetico o
    intellettuale,
    Chi avendo preso in considerazione il corpo trova tutti i suoi
    organi e le sue parti buone,
    Chi, fuori dalla teoria della terra e del suo corpo, uomo o
    o donna, capisce per sottile analogia tutte le altre teorie,
    la teoria di una città, di un poema, dell’ampia politica di
    questi stati,
    Chi crede non soltanto nel nostro pianeta con il suo sole e
    la sua luna, ma anche in altri pianeti con i loro soli e le
    loro lune,
    Chi, costruendo la sua casa, non per un giorno, ma per
    sempre, vede razze, ere, date, generazioni,
    Il passato, il futuro abitare lì, come lo spazio, insieme,
    inseparabili.

    W. Whitman – Kosmos

    La capacità dell’uomo di incotrare se stesso e non riconoscersi nella molteplicità delle Forme e dei Colori che la natura gli ha donato è impressionante, più di quanto forse ci si potrebbe immaginare.
    Che si tratti di omosessuali, uomini apparteneti ad altri credo o paesi, che a condannare sia il semplice condadino, il ricco re o il fastoso papa è lo stresso. Il risultato non cambia: è l’uomo che rinnaga se stesso.
    Riprendendo alcune parole di P. Pelù: non è la fame ma l’ignoranza che uccide.

    Mi piace

  2. questa qui della natura è un’argomentazione che mille volte ho sentito fare a certi amici/amiche di qualunque elevazione sociale o culturale e credo religioso.
    La ritengo stupida perchè la risposta, fin dal principio, mi è sempre parsa ovvia e banale:
    gli esseri umani omosessuali non nascono su Marte: nascono sul Pianeta Terra da Madre Natura. Nel contesto di Madre Natura vivono.

    Questa volta poi, il paragone con la tutela dell’ambiente è ancora più idiota:
    ha visto mai il Papa lo scioglimento dei ghiacciai in groenlandia, il surriscaldamento del pianeta??? in che modo gli omosessuali contribuiscono secondo lui al surriscaldamento del pianeta????forse ritiene che l’ira di Dio surriscaldi il paese causata dai comportamenti omosessuali? e riesce a dirlo senza ridere????se riesce a farlo deve aver perso i neuroni, in quanto non vedo xchè non esiste, alcuna connessione logica tra gli eventi enunciati.

    Purtroppo c’è tanta voglia di incanalare i mali verso porzioni di popolazione più deboli. ancora oggi come nel medioevo. la vita è dura per chi non è etero….

    Mi piace

  3. Qui myr, non è che paragona, Rtzinger, gli omosessuali al problema ambientale, almeno superficialmente sembra così, bensì egli ha relativizzato e messo l’accento sul fatto che l’omosessualità è una deviazione per l’anima. Vladimir Luxuria ha evidenziato la contraddizione logica e fondamentale che c’è in questa visione. La spiritualità è oltre la sessualità e se il papa condanna la sessualità omosessuale dovrebbe condannare anche la sessualità etero perchè ogni tipo di sessualità, a questo punto, dovrebbe essere, secondo il suo ragionamento, una deviazione per l’anima. Quella del papa è un’evidente omofobia più che sessofobia e, recentemente, ho saputo anche il perchè fondamentale e suo personale, ma di questo potrei spiegarvi in un secondo momento.

    Yaza, spesso l’ignoranza è solo pigrizia mentale, l’ignoranza è la punta dell’icesberg dell’incapacità di andare oltre e di informarsi adegutamente, ma soprattutto è la giustificazione della formichina sonnambolica che c’è dentro l’uomo, è abitudine mentale che non ci fa arrivare a quel tipo di vigilanza di cui l’uomo potrebbe essere fautore.

    Mi piace

  4. ma lasciatelo stare quel minchione! ma dico: se una persona non ha di meglio da fare nella sua vita che affannarsi e dedicare tutte le sue energie di ottantenne e passa alla suprema lotta che i maschietti non devono giocare col pisellino degli altri maschietti.. beh, questa persona prima di tutto STA VERAMENTE MALE, secondo non merita molto piu’ della nostra.. PIETA’!

    Mi piace

  5. Diciamo che hai azzeccato il discorso, dal mondo arcigay ho saputo certe cose sul caro Ratzinger 😮
    e non hanno l’aria di pettegolezzi

    Mi piace

  6. cioe’? dai racconta!

    Mi piace

  7. E’ un po’ difficile da raccontarlo e non so nemmeno se è giusto raccontarlo. Vabbè lo faccio senza nomi. Da fonti attendibili, ti parlo di fonti dirette, il signor Ratzinger è omosessuale, noto agli “ambienti omosessuali vaticani” col soprannome di Gilda. Ma voglio fermarmi qui.

    Questo fa molto capire che ogni suo attacco all’omosessualità è in realtà un patologico conflitto che egli ha con se stesso. La sua omofobia deriva dal combattere l’omosessualità che c’è in lui. Io, sinceramente, di un omosessuale omofobico, quando fa certe dichiarazioni non mi andrei mai a fidare, ma il problema è che Rtzinger, ogni volta che parla ha un’influenza particolare, soprattutto sui credenti che, appunto, credono alle cazzate che spara.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: